Tra i fattori SEO più importanti per il posizionamento di una pagina web sui motori di ricerca senza dubbio vi sono fattori come il numero, la tipologia e la qualità dei link che la pagina riceve, in particolare dei backlink o inbound link.

I backlink sono i link che una pagina (definita pagina di destinazione) riceve da una pagina esterna (definita pagina risorsa). Tramite i backlink la pagina ottiene una certa quota di valore dalla pagina da cui parte il link.

Ma in base a quali caratteristiche un link trasmette più o meno valore ad una pagina?

Link interni o esterni

Innanzitutto distinguiamo tra i link interni (quindi provenienti dallo stesso sito) e link esterni (provenienti da altri siti)
Il motore di ricerca tende a dare maggior valore ai link provenienti dall'esterno rispetto a quelli provenienti da risorse interne.
Questo non significa che non siano rilevanti i link interni (basti pensare a portali come Wikipedia), ma che la popolarità di una pagina è legata in modo stretto a quanti altri siti Web la "citano" tramite i link.

Anchor text

L'anchor text è un fattore molto importante nella determinazione del valore trasmesso ad una pagina. È importante che qui vi sia presente una keyword rilevante e attinente rispetto alla pagina che riceve il backlink.

L'autorevolezza della risorsa

Un elemento determinante nel definire il valore di un link è dato dall'autorevolezza e dalla popolarità della pagina risorsa. Questo sia in termini di popolarità della singola pagina (Page Rank e Trust rank), ma anche dal punto di vista più complessivo dell'autorevolezza del dominio (Domain Authority).

Età dei link

I motori di ricerca sono alla continua ricerca di pagine e collegamenti tra le varie pagine. Date determinate condizioni, il motore di ricerca può assegnare un valore più alto a backlink più vecchi, che durano nel tempo e che sono permanenti, rispetto a backlink più giovani e freschi. Anche se questi ultimi sono necessari per indicizzare i nuovi contenuti.

Numero di link della pagina risorsa

Un altro elemento che il motore di ricerca prende in considerazione è la quantità dei link che dalla pagina risorsa vengono indirizzati ad altre pagine Web.
In parte è quanto visto parlando di Page Rank (vedi lezione ABC Cos'è il Page Rank), nel cui algoritmo si prende in considerazione anche il numero di link della pagina risorsa.
Più sono i link che una pagina contiene, meno valore hanno questi link.

La qualità delle pagine di destinazione

È rilevante per il motore di ricerca anche la qualità delle pagine di destinazione di questi link.
Se la pagina risorsa linka oltre che verso il nostro sito anche verso siti di basso valore o spam, il link ricevuto dalla nostra pagina sarà di scarso valore.

Link da più risorse (domini)

Uno dei fattori senza dubbio più rilevanti è il numero di link da risorse differenti, cioè da diversi siti.
È importante non solo ricevere tanti backlink, ma riceverli da siti diversi.

Pertinenza del link

Google, tramite algoritmi sempre più raffinati, cerca di capire quanto il link, quindi il collegamento tra i due siti, sia pertinente dal punto di vista dell'argomento, a livello semantico.
Si parla in questo caso di Topical Relevance, cioè di rilevanza dell'argomento e della tematica.
Più un link è pertinente, più è a tema, e maggiore sarà il valore passato.

Posizione del link nella pagina

I motori di ricerca analizzano una pagina in base alle sue varie sezioni (header, sidebar, il footer, area del contenuto) e assegnano un peso diverso al contenuto in base alla sua posizione.
Il motore di ricerca dà senz'altro maggior importanza ai link presenti nel contenuto vero e proprio, mentre, ad esempio, assegnano poco valore a link presenti nel footer, che solitamente non hanno funzioni rilevanti, se non al livello della navigazione interna al sito.

Tipologia di link

Un link può presentarsi in diversi formati.
I principali sono:

  • link testuali (quindi in HTML con tag <a href...>)
  • link inseriti nell'immagine
  • link tramite javascript

Google da alcuni anni riesce a seguire un link anche se è presente come JavaScript.
Detto questo, i link inseriti come testo, con un corretto anchor text, passano senza dubbio maggior valore. Seguono poi i link tramite immagini: in questo caso è rilevante la presenza di keyword nell'alt text dell'immagine.
I link tramite JavaScript sono quelli che passano minor valore alle pagine, e non sempre vengono seguiti dai motori di ricerca.

Tag e rel "nofollow"

Parliamo di meta tag robots e link nofollow in un'altra lezione ABC, ma ricordiamo la possibilità di utilizzare il valore nofollow al livello dell'intera pagina

<meta name="robots" content="nofollow">

o di un singolo link, tramite rel="nofollow"

<a href=“http://tuosito.it/” rel=“nofollow”>Tuo sito</a>

In questi casi stiamo dicendo al motore di ricerca che non vogliamo trasmettere valore dalla nostra pagina alla pagina che riceve il link.
Cosa significa questo? Che ricevere link nofollowed significa di fatto non ricevere valore da quelle pagine (come nel caso di molti social network, i cui link sono appunto nofollowed).

La localizzazione geografica

Un altro elemento che può incidere sul posizionamento è dato anche dalla localizzazione geografica dei link.
Google può rilevare la localizzazione geografica di un sito da una serie di elementi:
- l'indirizzo IP del server
- il codice lingua dell'estensione TLD del dominio (.it, .fr, . de)
- dalla lingua presente nel contenuto
- dalla presenza di mappe o indirizzi inseriti nelle pagine del sito.

Ottenere link da pagine con una localizzazione geografica definita può spingere la pagina a migliorare il suo posizionamento per determinate ricerche locali.

Relazione tra risorsa e pagina di destinazione

Google in generale tende a premiare i link naturali e a svalutare quelli innaturali o a pagamento.
Google, nei casi in cui nota una relazione esistente artificiale tra la pagina risorsa e la pagina di destinazione, potrebbe inibire o ridurre il valore del link.

Link da siti penalizzati e da siti spam

Una pagina Web che è stata penalizzata dal motore di ricerca per una serie di motivi o un sito classificato come spam non passano valore alle pagine di destinazione.
Per quanto possibile, in questi casi, è preferibile cercare di far eliminare il link in entrata da questa tipologia di siti. Anche se farlo non è sempre così semplice, e i motori di ricerca lo sanno bene.
Non è detto che ricevere link da siti penalizzati o da siti spam comporti automaticamente un peggioramento del posizionamento, proprio perché nella maggior parte dei casi si tratta di un elemento non controllabile dal proprietario del sito.

Google ha messo a disposizione uno strumento per richiedere la rimozione di un backlink ritenuto spam: https://www.google.com/webmasters/tools/disavow-links-main?pli=1.


promo back to school