Tutorial Analytics e SEO Audit

Tips & Tricks per misurare al meglio i risultati del tuo sito

Analisi delle risposte HTTP con Screaming Frog

Lo spider SEO Screaming Frog può essere molto utile anche per analizzare le risposte HTTP delle pagine e delle varie risorse del sito.
 
Una volta effettuato il crawling del sito seleziona il tab Response Codes. Nelle colonne, rispettivamente, Status Code e Status conosci per ogni URL esplorato dallo spider di Screaming Frog il codice e lo stato della risposta HTTP restituita dal server.
 

analisi risposte http screaming frog

 
Tramite il filtro visualizzi la tabella per ogni specifica risposta.
 

analisi risposte http screaming frog

 
Puoi così ricevere importanti informazioni sulle pagine per le quali il server ha dato risposta positiva alla richiesta dello spider: si tratta del 200 OK.
Oppure pagine per le quali il server ha restituito una risposta 404, classicamente perché l'URL richiesto non è presente nel server. Questo può essere il segnale di un problema rilevante, perché pagine che danno questa riposta non saranno visualizzate dai visitatori. O ancora, pagine che hanno restituito una risposta 500, legata a problematiche del server.

Ma un aspetto interessante di questo report è la possibilità di analizzare i redirect del sito, e nello specifico i redirect 301 e 302, i reindirizzamenti effettuati tramite JS o tramite meta refresh.
Con quest'ultimo meta tag si indica agli spider e ai browser che la pagina deve essere reindirizzata ad altro URL immediatamente o dopo un tot secondi.
 
<meta http-equiv="refresh" content="0; url=http://example.com/">
 
Questo meta tag può essere utilizzato anche per impostare dei refresh periodici - es. ogni 60 secondi - della pagina stessa.
 
<meta http-equiv="refresh" content="60">
 
Google consiglia fortemente di effettuare i reindirizzamenti tramite Redirect 301 (o al limite tramite i Redirect 302, se sono temporanei), in genere scritti nel file htaccess del sito. Individuare la presenza di meta refresh nelle pagine del sito può essere utile anche da questo punto di vista: per venire incontro alle indicazioni di Google, puoi sostituire - se possibile tecnicamente - i meta refresh con dei Redirect 301.

Applicando il filtro Redirection (3xx) al tab Response Codes vedi tutti i reindirizzamenti incontrati dallo spider, compresi quelli di URL esterni al sito.
 

analisi risposte http screaming frog

 
Per ogni redirect conosci l'URL di partenza e l'URL finale del reindirizzamento.
 

analisi risposte http screaming frog

© 2018 HOST S.p.A. - Gruppo Welcome Italia - cap. soc. € 300.000,00 i.v. Registro Imprese e c.f. IT08505460017 - R.E.A. Torino n.978572